9 agosto: ricordiamo Santa Teresa Benedetta della Croce

Edith Stein nasce il 12 ottobre 1891 da una famiglia ebrea, rinnega le origini religiose a 14 anni diventando atea e convertendosi poi al cristianesimo a trent’anni. Da filosofa allieva del fondatore della fenomenologia, Edmund Husserl, a monaca carmelitana, Edith Stein è oggi patrona dell’Europa a testimonianza della dedizione per “il suo popolo”, vale a dire “per ogni essere umano vessato, discriminato, perseguitato”. 

Edith Stein fu canonizzata da papa Giovanni Paolo II l’11 ottobre 1998.
Il 1º ottobre 1999 il papa la nominò anche “compatrona” d’Europa

Queste sono alcune delle parole dell’attrice e scrittrice Lella Costa, intervistata da Alessandro Zaccuri su Avvenire lo scorso 17 aprile per raccontare il suo libro Ciò che possiamo fare edito da Solferino, che riflette sulla carmelitana morta ad Auschwitz nel 1942, sulla sua libertà e il suo spirito d’Europa. Riproponiamo l’intervista in occasione del l’anniversario della sua morte avvenuta il 9 agosto.

(da Avvenire 17 aprile 2019)